Sentirai lo spazio comprimersi

Ho disegnato la mia mano
su ogni muro della città
e su ogni vetrina del centro
ho disegnato anche le mie braccia
così che quando sarò lontano
potrai poggiarti su di esse
per godere del mio abbraccio

Sentirai lo spazio comprimersi
le pareti farsi carne e sangue
e le nostre labbra chiudersi
in un bacio

Annunci

oltre il limite

Azzerare il tempo dei pensieri

lavorando oltre il limite

mi aiuta nei giorni dei temporali

 

Ci sono stagioni nel cuore

fatte di cieli inospitali sopra

la mia testa mentre cammino

 

Solo la fatica non mi fa sentire

la pioggia acida delle lacrime

e il sonno che arriva chiude pietoso

gli occhi di un’anima inquieta

Scrivere

Seguivo con gli occhi

la linea nera della Bic

mentre

dimentico di ogni regola

tracciavo il percorso

dei miei pensieri

 

è vero che nessuno

avrebbe trovato un senso

in quelle giravolte d’inchiostro

ma cosa importava?

parlavo con me stesso

e con nessun altro

 

al termine il foglio

presentava i profili acuti

delle fitte dolorose

che il mio stomaco

gonfio di niente

non riusciva a digerire

Piccole poesie d’amore

Piccole poesie d’amore

 

 

Sopravvivenza

 

se robinson crusoe mi usasse

come legnetto girandomi

su di te

prenderemmo fuoco facilmente

 

 

Teoria del baseball

 

mi hai colpito

così forte

da fare un fuori campo

 

 

una mattina

 

ti ho offerto la colazione

solo per guardare le tue labbra

baciare la brioche

 

 

 

Profili murali

 

e ti meravigli

se l’ombra cinese

delle dita a cuore

la vedi ancora nonostante

si sia spenta la lampada?

 

 

Lettera muta

 

ti ho dato una busta

con un foglio bianco

ci sono scritte sopra

tutte le parole che non ho

saputo dirti

Regalo

Niente di che

un fiore di campo

con radici e terra

dentro un piccolo vaso

perché se di colori

il dono dev’essere

che sia di vita viva

 

Forse non lo vedrai

passerai oltre

col tuo passo leggero

e lo sguardo volto

all’azzurro del cielo

o forse lo vedrai

e saprai che sono io

presenza semplice

che si regala

senza aspettative

 

Prendimi e adorna

anche solo cinque minuti

del tuo tempo

e se tu sarai felice

io sarò felice

Col tuo sorriso

non posso che disegnarci il sole

col tuo sorriso

 

è  un leggero movimento

che dai tuoi occhi si propaga al viso

non sono rughe o muscoli facciali

sono vibrazioni intense

che suonano dolci

a chi negli occhi

ha il dono d’ascoltare l’anima

intere folle resterebbero lì

a sentire quella musica

mentre nel mondo

acuti assordanti scuotono le membra

e nenie lamentose colorano l’aria d’oscuro

 

i tuoi capelli ti cingono il viso

strumento divino

da proteggere gelosamente

come fosse l’unica chiave

d’una salvezza ormai incerta

 

in realtà

il tuo aprire la bocca

in gioiose risate

ha la semplicità della speranza

che non necessita d’altro

 

per questo

non posso che disegnarci il sole

col tuo sorriso